Vecchie Circoscrizioni del Comune di Terni













 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Michele Zampilloni


 CIRCOSCRIZIONI DEL COMUNE DI TERNI
                            Residenti
 1 Tacito.......................11.549                      
 2 Interamna.................15.448
 3 Ferriera....................19.703
 4 Colleluna...................23.111
 5 Valserra......................9.095
 6 Valnerina....................2.016
 7 Velino.........................3.280
 8 Cervino.....................19.053
 9 Collescipoli..................6.561
        
         Totale residenti   109.816 al 31/12/2006
 
         (fonte Comune di Terni)
 

Con 29 voti favorevoli per appello nominale, il consiglio comunale di Terni, il 22 dicembre 2008, ha approvato a maggioranza di due terzi la modifica di quattro articoli dello Statuto del Comune relativi alla riorganizzazione delle Circoscrizioni in seguito alle disposizioni della legge Prodi inserita nella finanziaria 2008.
Queste le modifiche più importanti introdotte:
1. Riduzione del numero delle circoscrizioni da 9 a un massimo di 3.
2. Elezione del consiglio circoscrizionale mediante sistema elettorale proporzionale con premio di maggioranza e con collegi plurinominali.
3. Elezione del Presidente da parte del consiglio circoscrizionale e non più scelto dai cittadini.
4. Rilancio della consulta delle circoscrizioni costituita dai Presidenti a da due rappresentanti per ciascuna di esse con il compito principale di coordinare l'attività delle circoscrizioni e soprattutto quello di formulare proposte agli organi istituzionali in merito all'assegnazione di maggiori funzioni e deleghe alle circoscrizioni stesse.
I 5 consiglieri di centro-destra e i 2 dell'UDC hanno votato contro perchè, a loro avviso, la circoscrizione, così come esce dalla nuova riorganizzazione, ancora non è un vero organo decentrato.
La novità più importante è la riduzione del numero delle circoscrizioni; non si poteva andare più avanti con lo spezzatino pletorico e costoso del territorio  come quello attuale.
Speriamo che questo riassetto avvenga quanto prima, in quanto i cittadini non  riescono a capire la diversità dei problemi delle tre Circoscrizioni del centro (la metà della popolazione di Terni) confinanti a destra o a sinistra di Corso Tacito o con il fiume Nera, né l'utilità di altre che comprendono pochissimi abitanti come la Velino e la Valnerina. [12/2008]

Ci piacerebbe sapere quanto costa ai contribuenti ternani il mantenimento delle circoscrizioni, cioè i costi fissi di gestione, 9 Presidenti, 162 Consiglieri, 9 segretari, personale vario (funzionari, impiegati, geometri) e le strutture, 5 delle quali hanno dei presidi di polizia municipale.
La sede della nostra Associazione fa parte della 2° circoscrizione che tra l'altro ha in comune anche il nome latino di Terni: Interamna. Questa circoscrizione organizza diverse attività per i residenti tra cui attività motoria, corsi di informatica e gite sociali a costi molto competitivi, dato che la stessa contribuisce nelle spese con i soldi di noi contribuenti.
Oneroso è il sistema di comunicazione di queste attività. Esempio: per l'attività motoria viene inviata, per posta, a casa di circa 4.000 famiglie residenti, una prima lettera che avvisa la programmazione; contemporaneamente vengono affisse un centinaio di locandine sempre per promuovere questo evento, dopo circa un mese viene spedita per posta, sempre alle 4.000 famiglie residenti, un'altra lettera per comunicare il programma e il costo di partecipazione. Spesa stimata solo per pubblicizzare questa attività, circa € 2.700.
Le altre iniziative vengono pubblicizzate all'incirca allo stesso modo, con un notevole dispendio di soldi che potrebbero essere usati invece, per altre attività o per migliorare quelle esistenti.
Non sarebbe meglio, per risparmiare, inviare una sola lettera che comprenda la programmazione e i costi delle attività dell'anno solare, come farebbe qualsiasi altro ente o associazione?
Tutto questo, peraltro, viene programmato senza rapportarsi con le Associazioni di volontariato, che hanno sede nella circoscrizione e che operano nell'aggregazione sociale, nella cultura e nella formazione delle persone adulte, provocando disagi e sleale concorrenza. Le stesse attività infatti devono essere necessariamente offerte a costi più alti, per riuscire almeno a coprirne le spese.
Non sappiamo se anche le altre circoscrizioni seguano lo stesso scriteriato metodo, ma una cosa è certa: la percezione dei cittadini ternani sull'inutilità delle circoscrizioni è molto alta. 

dicembre 2008

Progetto Interamna  ONLUS - Viale Mazzini, 25   05100 Terni - Tel/Fax: 0744 431845   CF 91044470556